PROFILO DOCENTE

Ambiti di Progettazione europea

Nella sua esperienza di scrittura progetti (dal 2008) e poi di valutazione degli stessi (dal 2014), Eugenio De Caro ha maturato una personale concezione del progetto, basata su: (i) gli aspetti relativi alla logica della progettazione, ovvero il nesso tra le varie parti del proposal (analisi dei bisogni, obiettivi, indicatori, partenariato, disseminazione, utilizzo dei risultati, impatto, sostenibilità); (ii) la dimensione che egli stesso ha definito mediante l’espressione “retorica del progetto”, ovvero l’attenzione alla complessiva persuasività della scrittura progettuale nei confronti di un valutatore esterno operante nell’ottica dell’investitore del danaro pubblico o della erogazione filantropica. Si tratta, in entrambi i casi, di caratteristiche trasversali rispetto a qualsiasi tipo di progettazione.

Quanto ai contenuti progettuali, De Caro ha focalizzato la propria attenzione sui settori di propria personale esperienza, ovvero: (i) la ricerca scientifica in ambito umanistico, con particolare attenzione alla dimensione culturale-creativa e alla misurazione dell’impatto dei beni culturali; (ii) l’architettura dei sistemi formativi, con particolare attenzione alle dinamiche di formazione-lavoro (leraning-by-doing) e alla certificazione di competenze. Nel contesto dei beni culturali lavora molto sui rapporti con le tecnologie, sia nel contesto delle Digital Humanities, sia nella relazione con le più innovative dinamiche neuroscientifiche e di psicologia sperimentale.

Esperienza di valutatore

  • Valutatore esterno progetti europei nei programmi: LLP (2013) – Eramsus+ (2014-2020), Cooperation in Science and Technology (COST) (2016), Horizon Europe (2021-)
  • Valutatore esterno progetti di ricerca per conto della Direction générale de l’Enseignement supérieur, de l’Enseignement tout au long de la Vie et de la Recherche scientifique della Fédération Wallonie-Bruxelles
  • Iscrizione all’albo REPRISE (Esperti scientifici del Ministero italiano dell’Università e della Ricerca) per i settori di:
    • Ricerca industriale competitiva e per lo sviluppo sociale
    • Diffusione della cultura scientifica
    • Valutazione economico-finanziaria

Lista dei progetti vinti

CREATIVE EUROPE

  • YoLD – Youth Learning Diversity: new ways of training by reading children and teenagers by promoting less represented literary genres and lesser used European languages – CREA-CULT-LIT1 CREA2020 AG – 101015613, on behalf of Mim Edizioni s.r.l.
  • SHORT_L – Short Stories for a Long-lasting multilingual and multicultural Europe 604664-CREA-1-2018-1-IT-CULT-LITI, on behalf of Mim Edizioni s.r.l.
  • TEME – Transnational European Music Entrepreneur. Pilot training programme for young professionals in the music sector – 28-IT-EAC-S18-18, on behalf of Assoc. Giovani Musicisti Europei (Trieste) and University of Camerino.
  • TEHC – Teaching European History through Cinema – 589534-CREA-1-2017-1-IT-MED-FILMEDU, on behalf of AGIS, Rome and IULM University, Milan
  • EC_ELIT – Excellent Comparative European Literature through Italian Translations – 578978-CREA-1-2016-1-IT-CULT-LIT1, on behalf of Mim Edizioni s.r.l.
  • BITES – Books, Italian and European society – 561294-CREA-1-2015-1-IT-CULT-LIT1, on behalf of Mim Edizioni s.r.l.
  • SENSES – The sensory theatre. New transnational strategies for theatre audience building – CE CULT2015/Coop1/SENSES, on behalf of Dept. of Cultural Heritage and Environment, University of Milan.

ERASMUS+

  • IAMMAI – Interculture: now or never – 2019-1-IT02-KA101-062079, on behalf of ISIS Ponti, Gallarate (VA)
  • YOUTH ACROBATA WORLD: An innovative way to exploit the social and inclusive value of the circus art for youth 400608834-EPP-1-2019-1-IT-EPPKA2-CBY-ACPALA, on behalf of Circo e Dintorni, Verona and IULM University, Milan
  • Written On Water : new models of work- based learning for promoting European scientific careers –  2017-1-IT01-KA202-006185, on behalf of GRAIA s.r.l.
  • ObLoMoV: Obesity and Low Motility Victims. “Physical short shocks” and “theatre short stories” to convert inactive victims into HEPA social actors – 579825-EPP-1-2016-2-IT-SPO-SCP, on behalf of University of Milan.
  • Booktrailer Film Festival: developing adolescents reading literacy through digital-supported, collaborative and informal education – 2016-1-IT02-KA201-024428, on behalf of Liceo Calini, Brescia
  • CLIL in Ireland 2015-1-IT02-KA101-014213, Istituto di Istruzione Superiore “Cristoforo Marzoli! Palazzolo sull’Oglio, (BS)
  • GOAL – Giovani Opportunità: Accesso al Lavoro – Youth in action  ID. 356410-4.3-BE-2011, on behalf of EUC, Bruxelles.

REGIONE LOMBARDIA

  • Foppa  Group: strategie  per  un  potenziamento  dell’efficienza,  qualità  e  trasparenza  entro  un  nuovo  regime  di  collaborazione  tra  pubblico  e  privato – Azione volta  a  sostenere  l’efficacia  e  la  qualità  del  sistema  dotale, Id  14962675, 2010-2011, Cooperativa Sociale Vincenzo Foppa, Brescia.
  • MACHINAIMPRESA Sviluppo del modello Machina per l’implementazione delle capacità imprenditoriali nei giovani (Decreto Direttoriale no. 10678 of 20/10/2009 – con inserimento nell’albo “Lombardia eccellente” ai sensi dell’art. 28-bis della L.R. 19/2007), Cooperativa Sociale Vincenzo Foppa, Brescia.

FONDAZIONE CARIPLO

  • EAT – Emozioni a teatro – 2016-2017 Bandi Territoriali di Milano 2015. Lead Partner: ScenAperta Altomilanese Teatri, Partner: ScenAperta Altomilanese Teatri – Legnano, Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali e Atelier Europeo – Brescia.
  • Nuovi Media, Nuove Persone. Implementazione di nuovi modelli di comunicazione sociale – Vincenzo Foppa Cooperativa Sociale ONLUS – Progetti emblematici provinciali in collaborazione con Fondazione della Comunità Bresciana, 2009-2010

Curriculum esteso

Laureato in Filosofia (1988) e Dottore di Ricerca in Antropologia filosofica (1998), De Caro ha sviluppato una triplice carriera basata su: (1) ricerca-insegnamento, (2) progettazione e gestione di sistemi formativi, (3) project managment europeo.

1. Ricerca e insegnamento

Ha sviluppato ricerche nel settore dell’estetica filosofica, sui temi dell’estetica fenomenologica, della conoscenza sensitiva e della storia dell’estetica, presentando gli esiti dei propri lavori in una ventina di convegni scientifici nazionali e internazionali, pubblicando sette monografie e una quarantina di articoli su riviste scientifiche. Nel 2014 ha ottenuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale (ASN) a Professore Associato per il settore 11/C4 Estetica e Filosofia del Linguaggio.

Attualmente lavora presso il Dipartimento di Scienze Umane e dell’Innovazione per il Territorio dell’Università degli Studi dell’Insubria, ove si occupa di politiche europee d’innovazione per le industrie culturali e creative, gestisce un Laboratorio sui Finanziamenti Europei e coordina il Master in Editoria diffusa, giornalismo digitale e fundraising.

È inoltre docente a contratto di Progettazione Europea presso il Dottorato di Ricerca in Visual studies and Media dell’Università IULM di Milano.

È stato docente a contratto di Estetica, Estetica della comunicazione, Semiotica, Estetica filosofica presso:

– Università Cattolica del Sacro Cuore – sedi di Brescia (2001-2013) e di Milano (2006/07)

– Università degli Studi di Brescia – Facoltà di Ingegneria (2007-2011)

– Accademia di Belle Arti di Brescia SantaGiulia (2004-2010)

– Machina Lonati and Design Institute (2002-2011)

– Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale (2016-2018)

Nel 1992 ha vinto il Concorso Ordinario a cattedre nella Scuola Secondaria Superiore, ove ha insegnato le seguenti discipline: Lettere italiane, Storia, Filosofia, Estetica, Psicologia dei comportamenti collettivi, Metodologia della ricerca sociale, Educazione civica.

Tra il 2000 e il 2015 ha insegnato Didattica della Filosofia presse l’Università degli Studi di Parma e l’Università Cattolica di Milano, gestendo inoltre, in qualità di Supervisore, i tirocini professionalizzanti degli insegnanti di Filosofia, Storia, Scienze umane. Per le stesse discipline è stato inoltre membro delle Commissioni abilitanti all’insegnamento secondario al termine delle Scuole di Specializzazione all’Insegnamento secondario dal 2001 al 2015.

2. Progettazione e gestione di sistemi formativi

Ha programmato e gestito diversi percorsi formativi a livello secondario, terziario e di formazione professionale. In particolare:

– In qualità di Vice-direttore dell’Accademia di Belle Arti SantaGiulia di Brescia e di responsabile sviluppo dell’offerta formativa (2005-2011) ha progettato e gestito l’attivazione di 18 nuovi corsi di diploma equipollenti alla laurea autorizzati dal MIUR-AFAM, selezionando e valutando complessivamente più di 150 nuovi docenti per circa 200 discipline;

– In qualità di Vice-direttore Machina Lonati and Design Institute e di responsabile sviluppo dell’offerta formativa (2008-2011) ha progettato e gestito l’evoluzione di tre corsi post-diploma relativi al sistema regionale di formazione professionale negli ambiti di Fashion, Industrial Design e Marketing, progettando la successiva trasformazione della Scuola in Istituto Tecnico Superiore, ai sensi del DPCM 25/01/2008; ha selezionato e valutato più di 60 nuovi docenti per circa 80 discipline.

– In qualità di Funzione Strumentale per lo sviluppo dell’offerta formativa (2001) ha progettato un nuovo Liceo delle Scienze Sociali con due sotto-indirizzi in Comunicazione, musica e spettacolo e Società e risorse umane, ove ha costruito anche i curricula per l’insegnamento sperimentale delle discipline: Estetica, Psicologia dei comportamenti collettivi, Metodologia della ricerca sociale.

– Per conto della Cooperativa sociale onlus Vincenzo Foppa di Brescia ha gestito un Think tank con l’Associazione Industriali Bresciani (AIB), il Comune di Brescia e l’Università degli Studi di Brescia volto a sperimentare, per conto della Regione Lombardia, il nuovo modello di certificazione di competenze acquisite in contesti non formali e formali (2007/2008), poi varato, dopo ulteriori sperimentazioni, con DDUO 9380 del 22 ottobre 2012.

– In qualità di coordinatore didattico ha progettato e gestito il Master in Operatore interculturale presso istituzioni pubbliche e private presso l’Università Cattolica di Brescia (2007/2008).

– In qualità di responsabile dell’Area formativa, presso il Centro Servizi Volontariato – Atelier Europeo di Brescia ha progettato e attivato un sistema di formazione di progettisti europei, dirigendo la prima e la seconda edizione del Master in Progettazione europea (2014-2015 e 2017-2018), formando due tornate di 15 progettisti cadauna, distribuiti su più aree di progettazione.

– In qualità di responsabile dell’Area formativa presso Atelier Europeo di Brescia ha progettato un sistema di formazione dei Dirigenti del Comune di Brescia sviluppato all’interno dell’Offerta tecnica del 20/04/2015 per la partecipazione alla procedura comparativa per affidamento incarico di supporto qualificato per la partecipazione del Comune di Brescia a procedure di bando indette dall’Unione Europea, procedura comparativa poi vinta dall’offerta tecnica di Atelier Europeo.

– In qualità di responsabile dell’Area formativa presso Atelier Europeo di Brescia ha organizzato due corsi di formazione per Dirigenti Scolastici, docenti e DSGA per conto dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Brescia e del Liceo Scientifico Leonardo.

– In qualità di consulente, ha organizzato un piano interno di formazione per la ONLUS nazionale Gruppo Umana Solidarietà – GUS “Guido Puletti” con sede a Macerata basato sulla selezione e sulla formazione di 12 progettisti provenienti dalle varie sedi regionali.

– In qualità di consulente esterno dell’Ufficio ricerca della Università IULM ha pianificato, organizzato e sino ad ora erogato quattro corsi di formazione sulla Logica e alla retorica della progettazione europea rivolti ai ricercatori e docenti di ruolo.

– In collaborazione con AGIS-Lombardia ha organizzato e gestito un’Azione formativa sulla progettazione europea per le industrie culturali e creative finanziata da Regione Lombardia per 30 dipendenti di Teatri lombardi (2016).

3. Progettazione europea

Nel corso dell’esperienza vissuta presso la Cooperativa sociale onlus Vincenzo Foppa (2005-2012) ha cominciato a far evolvere le competenze di ricerca teorica in competenze di ricerca applicata, con particolare attenzione alla gestione dei fondi europei diretti e indiretti; nel 2008 ha iniziato a scrivere progetti, competenza corroboratasi anche grazie ad un Master frequentato tra Milano e Bruxelles nel 2010. Nel 2011, in collaborazione con il Centre Européen d’Etude et de Recherche et Nouvelles TechnologiesEuro Union Consult di Bruxelles e la Fondazione Politecnico di Milano ha sviluppato in via sperimentale il sistema di certificazione di competenze acquisite in contesti non formali e informali per il profilo professionale dell’Europrogettista, di cui ha personalmente redatto la descrizione di competenze, abilità e conoscenze. Ha quindi iniziato a svolgere la funzione di consulente per la progettazione europea e di formatore di progettisti per vari enti, tra cui:

– Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (AGIS)

– Centro Teatrale Bresciano, Brescia

– Cooperativa sociale Cramars, Tolmezzo (Ud)

– Conservatorio di Brescia Luca Marenzio

– Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo

– Fondazione Nazionale Cinzia Dabrassi – Centro Studi Nazionale per il Controllo e la Gestione dei Rischi Aziendali

GUS Gruppo Umana Solidarietà “Guido Puletti” – ONG

– Liceo Scientifico Statale Annibale Calini, Brescia

– Orchestra sinfonica Giuseppe Verdi, Milano

– POLI.design – Politecnico di Milano

– Università Cattolica di Milano

– Università degli Studi di Milano

– Università degli Studi di Genova

– Università IULM, Milano

– Scuola Europea per giovani Musicisti, Trieste

Ha inoltre seguito diversi ricercatori nella stesura dei loro progetti di ricerca “dal basso” (ERC, Marie Curie, COST) e svolge la funzione di revisore progetto durante la fase istruttoria di scrittura progetto.

Eugenio De Caro è su LinkedIn